Posts Tagged ‘spazio’

Utilizzare la memoria del nostro account GMail con un hard disk virtuale: GMail Drive!

Poco spazio sul vostro Hard Disk? Avete bisogno di liberare un po’ di spazio ma non sapete come fare? Bene, utilizzate il vostro account GMail come hard disk virtuale! Si si, non scherzo…si può davvero fare!

Proprio ieri sera, controllando GMail ho notato questa scritta “0% Stai usando 75 MB dei 7640 MB disponibili!”. Per chi non lo sapesse 7640Mb non sono affatto pochi…perchè non usarli? Ecco come fare!

  • Scaricate questo bel programmino GMail Drive. Lo trovate qui.
  • Recandovi in Risorse del Computer noterete la comparsa di una nuova icona, corrispondente ad un nuovo hard disk.
  • Cliccate due volte ed inserite il vostro ID e password.
  • Potrete utilizzare questo spazio come se fosse un normalissimo hard disk…tutto verrà salvato sul vostro account GMail.

I vecchi utenti MobileMe avranno in regalo ben 20Gb di spazio su iCloud fino al 30 giugno 2012

Abbiamo parlato di iCloud proprio stamattina e su CultOfMac possiamo leggere che i vecchi utenti MobileMe che accedono al nuovo servizio riceveranno il piano di storage da 20Gb che, unendosi allo storage del piano free, porta ad un totale di 25Gb di spazio.

E’ possibile scegliere tra diversi piani:

  • spazio da 5Gb gratutito
  • spazio da 20Gb al costo di 40 dollari annui
  • spazio da 50Gb al costo di 100 dollari annui

Inoltre, tutti i problemi della versione beta sono stati ampiamente risolti, quindi il servizio iCloud è pienamente funzionante.

Google pronto al rilancio di GDrive per tutti gli utenti?

GDrive, un “vecchio” servizio Google ancora in fase beta che mette a disposizione 1Gb di spazio per l’ archiviazione in remoto di qualsiasi genere di file. Il servizio è collegato al sistema di posta elettronica GMail, ma dopo gli ultimi successi di DropBox, Google è decisa a non lasciare il passo nemmeno in questo settore.

Sembra infatti che sia intenzione dei vertici di Mountain View rilanciare il servizio: non si sa se con Google Plus o il nuovo Android Ice Cream Sandwich, ma di certo verrà messo a disposizione più spazio per l’ utenza, spazio che potrà essere gestito in piena autonomia.

Apple pubblica i prezzi per aumentare lo spazio di iCloud Beta!

I prezzi sono stati pubblicati sul dominio iCloud.com, portale che in futuro (per ora è ancora in fase beta) sarà dedicato totalmente al servizio iCloud di Apple.

Per ora non è ancora possibile il passaggio di MobileMe ad iCloud, anche se ci si aspetta che a breve, Apple darà il via libera per quest’ operazione. Di seguito, i costi relativi all’upgrade dello spazio per effettuare il backup e salvataggi:

  • 16€ all’anno = 15Gb di spazio totale su iCloud;
  • 32€ all’anno = 25Gb di spazio totale su iCloud;
  • 80€ all’anno = 55Gb di spazio totale su iCloud.

Amazon lancia il servizio Cloud Drive con storage illimitato!

Iniziamo dal principio…di che cosa si tratta? Cosa fa il nuovo servizio Cloud Drive di Amazon? Ecco, se non lo sapete recatevi qui: Amazon lancia il nuovo servizio Cloud Music Player & Storage, dove troverete tutte le info circa i prezzi e il funzionamento.

Se vogliamo essere più riassuntivi, si tratta di un nuovo servizio musicale che permette all’ utente di caricare la propria musica su di uno storage in cloud per poi poterla riascoltare ovunque voglia, attraverso il player per Android, Amazon Cloud Player.

La bella notizia è che, dopo un annuncio ufficiale nella quale Amazon dichiarava uno spazio di 5Gb per gli utenti non a pagamento e la possibilità di ottenere maggio spazio sottoscrivendo diverse forme di abbonamento, oggi è stata diffusa la notizia che chiunque abbia sottoscritto uno servizio a pagamento non avrà alcun tipo di limitazioni!

Quindi nessun tipo di limite per l’ archiviazione della nostra musica!

Installare un secondo hard disk interno al nostro pc

Quante volte vi sarà capitato di non avere più spazio sul pc? Nonostante numerose pulizie e grandi cancellazioni di file, lo spazio non basta mai. La scelta migliore, nel caso in cui si voglia espandere lo spazio di archiviazione del proprio computer fisso, è acquistare un nuovo hard disk da montare all’interno del pc. Su un computer portatile o su un sistema tutto in uno che comprende monitor e tastiera tutti assemblati in un unico pezzo, meglio non metterci le mani e ripiegare sull’ utilizzo di un HD esterno, ma se il computer è un pc desktop normale, che non sia estremamente vecchio,l’installazione di un secondo hard disk è un lavoro facile e veloce che può essere fatto da qualsiasi persona, anche i meno esperti.

Ecco a voi come fare:
1) In primis,conviene fare un backup dei dati importanti del computer con uno dei programmi backup gratuiti segnalati in un’altra pagina.
2) Scollegare tutti i cavi dal computer compresa la presa di corrente ed aprire il pc svitando l’involucro esterno, il cosidetto “case“. Non vi preoccupate di forzare un po’ l’ involucro esterno.
3) Prima di toccare l’interno di un computer, i tecnici bravi scaricano l’elettricità statica presente nel proprio corpo (toccare un termosifone o un rubinetto).

4) L’ hard disk è un pezzo di metallo che riconoscerete subito. Nei computer solitamente troviamo già lo spazio adibito all’ installazione di due o più hard disk. Si noterà che l’hard disk è avvitato all’interno di una struttura all’interno della quale si può inserire ed avvitare il secondo disco.

5) Potete ritrovarvi due scenari diversi guardando il vostro hard disk: se la presa con cui è attaccato l’hard disk primario è un cavo che sembra un nastro, particolarmente largo, allora si tratta di un cavo IDE ed il vostro pc è abbastanza vecchitto Al contrario, potrete trovare un cavo SATA, più piccolo. I cavi da tenere ben presenti sono due: uno è quello dell’energia, l’altro è il cavo di trasmissione dati.
Se dovessero mancare, nella scatola degli hard disk ed in dotazione col computer dovrebbero essere stati forniti i cavi di connessione di un secondo hard disk interno. Controllare dove è attaccato il primo ed effettuare i collegamenti sulla scheda madre, sfruttando le prese libere, allo stesso modo. Se non ci fossero prese SATA libere, significa che il pc è molto vecchio e non accetta un secondo hard disk.

6) Solo dopo aver verificato che ci sia spazio per installare un secondo hard disk si potrà andare al negozio di informatica a comprarlo.
Non c’è tanta scelta, per un hard disk SATA il prezzo varia a seconda delle dimensioni.

7) Con l’hard disk in mano, farlo scorrere all’interno della gabbia.
Questa è forse la parte più difficile dell’installazione perchè il percorso potrebbe essere bloccato o disturbato al altri cavi o pezzi vari.
Senza danneggiare nulla e, stavolta, con molta delicatezza ma decisione, inserire il secondo hard disk vicino al primo, a faccia in su (guardare il primo per vedere come sta orientato). Una volta alloggiato nella gabbia, utilizzare la vite in dotazione per fissarlo, allineando i fori presenti sul disco con i fori nella gabbia o nel vassoio. Alla fine, procedere all’attacco dei cavi nelle prese.

Nota: Un secondo hard disk dovrebbe essere configurato per essere “secondario” o “slave”.
La differenza tra master e slave è che il master, l’hard disk principale, viene caricato all’accensione del computer mentre lo slave funziona come uno spazio aggiuntivo.
Non c’è una regola unica, sulla faccia di un hard disk c’è sempre un disegno che identifica i pin da coprire per usare il disco come master o come slave. Sostanzialmente, si deve mettere un pezzo di plastica (il “jumper“, anch’esso è in dotazione con l’hard disk) che copre 2 degli 8 pin che si trovano sul lato posteriore del disco rigido. Generalmente, se non ci sono pin coperti il disco funziona da slave mentre coprendo i due più a sinistra, in verticale, lo si installa come master.

8 ) Dopo aver acceso il computer, andare in Gestione dischi (Dal menu di avvio -> esegui -> scrivere il comandodiskmgmt.msc) e procedere con la formattazione dell’unità con spazio non allocato.
In alternativa, con programmi simili a Partition Manager, si possono creare più partizioni dello stesso hard disk.

Effettuata questa serie di operazioni, avrete montato il vostro secondo hard disk e soprattutto, avrete più spazio sul vostro pc!

Fonte: http://www.navigaweb.net

Sostituire l’ HD interno della PS3 Slim

Al momento è commercializzata in due versioni, da 160 e da 320Gb e di certo lo spazio non è poco, ma per chi vuole aumentare lo spazio a disposizione, può farlo seguendo questa guida.

La prima cosa da fare è effettuare il backup dei dati (non è necessario se avete una console mai usata oppure se non avete problemi nel perdere i vostri salvataggi). Per farlo dovete andare nella pagina Impostazioni del menu e aprire l’ Utility Backup, dove potrete scegliere il supporto esterno che desiderate utilizzare, dalla semplice USB fino ad un HD esterno. Se non effettuate il backup, dovrete scaricare dal sito Sony l’ultimo firmware disponibile e inserirlo nella chiavetta USB in una cartella chiamata “PS3/UPDATE”. Questa operazione è fondamentale.

Ora arriva il momento della sostituzione fisica dell’ HD: basta svitare le due viti sul fondo, coperte da uno sportellino di plastica e rimuovere lo sportellino frontale. Adesso basta tirare la “maniglia” che appare e uscirà anche il box per l’hard disk. Adesso basta svitare le 4 viti presenti nel telaio, estrarre l’HD vecchio e infilare quello nuovo nel verso giusto, riavvitando le viti e richiudendo tutto.

Al successivo avvio la ps3 vi mostrerà un inquietante messaggio di errore e vi chiederà di inserire la chiavetta/HD contenente il backup ( o il firmware ) premere il tasto PS per riavviare. Apparirà una schermata diversa, che vi chiederà di formattare l’HD, per continuare basterà tenere premuti START e SELECT per alcuni secondi.

Dopo la formattazione ( che potrebbe durare alcuni minuti ) vi verrò chiesto di installare il firmware, voi ovviamente rispondete affermativamente e dopo qualche minuto vi ritroverete alla vostra home.

Nel caso abbiate effettuato un backup, dovrete anche ripristinarlo da impostazioni –> utility backup –> ripristino, scegliete il supporto dove avete salvato il tutto e il backup. Dopo qualche minuto vi ritroverete la vostra ps3 esattamente come prima ma con un HD più capiente.

Spero che questa guida vi sia d’aiuto nel caso voleste cambiare l’HD interno alla console.

Fonte: http://www.tomshw.it/