Posts Tagged ‘email’

Attacco hacker per i clienti MobileMe e iCloud: ecco l’ email incriminata!

Apple ha dato il via al passaggio degli utenti dal servizio MobileMe al nuovo iCloud: occasione ghiotta per un gruppo di hacker che hanno realizzato un minuzioni attacco phishing.

Sfruttanto il marchio Apple e il simbolo di iCloud, hanno diffuso un’ email realizzata tenendo presente tutti i minimi particolari, che propone il passaggio da MobileMe ad iCloud con un piccolo upgrade in cambio di soldi. Il mittente di questa email scam è [email protected], mittente ovviamente falso.

Cliccando il link che vedete nella foto, verrete reindirizzati ad una pagina fake (molto simile all’ originale) che vi chiederà di immettere i dati della vostra carta di credito, facendo così scattare la truffa.

Detto ciò, fate bene attenzione durante la migrazione ad iCloud: accertatevi dei siti che visitate e controllate con attenzione le vostre email. Queste email false si stanno diffondendo anche in Italia, quindi occhi aperti!

Effettuare una copia di backup delle proprie email

Si tratta di un’ operazione utile soprattutto per chi l’ email le usa per lavoro, se ci sono messaggi importanti, fare una copia di backup sul computer fa sentire certamente più tranquilli.

Ci sono due modi per fare la copia di un account di posta elettronica: il primo è utilizzando un servizio online, ad esempio importando l’ email su account più sicuri, come quello GMail, noto per la sua sicurezza. Non tutti i servizi di posta permettono quest’ operazione, ma in ogni caso GMail è davvero sicuro, quindi ve lo consiglio. Dopo aver creato un account, non dobbiamo far altro che aprire le impostazioni in alto a destra ed aprire la scheda “Account ed impostazione”. Infatti qui è possibile impostare Gmail e far sì che la posta di un qualsiasi altro account venga regolarmente scaricata su GMail (dall’opzione “Controlla la posta con POP3″).

Un altro metodo è quello di utilizzare un programma da installare sul computer che scarica i messaggi dal sito della webmail e li archivia sul computer. Uno tra i migliori e soprattutto gratutito è MailStore.

Mailstore, all’ apertura, si presenta con un’ interfaccia nella quale troveremo diversi comandi per archiviare sul pc le email provenienti da altri client di posta o da servizi online. Supporta numerosi servizi di posta elettronica e l’ impostazione risulta essere molto intuitiva. Non solo potremo effettuare una copia di backup, ma anche esportare le nostre email su altri account, semplicemente selezionando il comando “Export email”.

In questo modo, avremo le nostre email sempre al sicuro e protette da eventuali problemi o errori.

Come scoprire se qualcuno legge le tue email

Questo piccolo “trucchetto” è valido per tutti coloro che utilizzano come account di posta GMail, ormai largamente diffuso.

Ovviamente la prima buona regola è evitare di dare a terzi la propria password e soprattutto, cambiarla spesso, cosa che raramente facciamo. Comunque per capire se qualcuno è entrato nel vostro account GMail e ha letto le vostre email, entrate nel vostro account e scorrete la pagina fino in basso.

Qui vi leggerai la seguente scritta: ULTIMA attività dell’account:… minuti fa su questo… Dettagli. Clicca su Dettagli e potrai prendere nota del quadro completo con diverse informazioni: tipo di Browser, IP di chi ha letto  le tue email e la data dell’accesso effettuato.

Hotmail introduce gli indirizzi Alias: ecco come creare un nuovo indirizzo

Oggi, Hotmail ha aggiunto una nuova funzionalità, che permette a chiunque di creare più account di posta elettronica “usa e getta”. Questi indirizzi e-mail aggiuntive si possono avere nello stesso modo in cui creiamo un normale account di posta Hotmail, senza supplemento di log-in o manutenzione.  L’idea è di dare agli utenti un modo sicuro per fornire a terzi una e-mail che risulta essere sicura, in quanto non è quella ufficiale.  Da oggi, Hotmail mette così a disposizione l’opportunità di creare fino a un massimo di 5 indirizzi di posta elettronica supplementari“alias” (in futuro il numero sarà aumentato a 15 indirizzi); ognuno di essi avrà una propria cartella dedicata, nella quale andranno a finire tutti i messaggi a loro inviati. La procedura per creare un alias è molto semplice: effettuato l’accesso al vostro account Hotmail, cliccate sull’icona a forma di ingranaggio a destra della “Posta in arrivo” e cliccate su “Crea un alias di Hotmail“; nella nuova schermata inserite il vostro nuovo indirizzo di posta e poi cliccate su “Crea un alias“. Un servizio simile era già esistente. Più che un servizio, si trattava in pratica di creare email multiple del tipo [email protected]…tale metodo però non solo rende riconoscibile l’indirizzo principale, ma è sconveniente per quei siti che non accettano il carattere “+” nei form di inserimento. La soluzione di Microsoft risulta vantaggiosa e molto comoda, quindi se avete bisogno di un’ email sapete dove trovarne sempre di nuove.

Notifiche sul Desktop per GMail

Il team di Google ha reso disponibili le notifiche desktop per posta e chat: potremmo essere avvertiti da un piccolo popup a scomparsa ogni volta che ci arriva una nuova mail oppure un nuovo messaggio su Gtalk. Si tratta di un cambiamento molto utile, che consente di essere immediatamente avvertiti qualora arrivi un’ email nella nostra casella. Per attuare questa modifica, il procedimento è semplice e stesso accedendo al vostro account GMail, vi verrà proposto di apportare tale modifica.

Ma che razza di sito è Spokeo?

Spokeo è un sito, scusate il termine, per malati di social network, ai quali non basta semplicemente vedere la bacheca di facebook o leggere i tweet…adesso possiamo tenere sotto controllo le attività dei nostri amici nei vari social network informandoci su tutti gli avvenimenti ed aggiornamenti. Eh? Tenere sotto controllo? Leggendo in rete tutti usano queste parole…tenere sotto controllo??? E la buona e vecchia privacy? “Un servizio web in grado di offrirci una serie di informazioni partendo da un indirizzo email.” Il servizio di base è gratuito ma se si vogliono ulteriori informazioni è a pagamento: 3 dollari mensili per scovare tutte le informazioni personali che ognuno ha disseminato in ogni angolo della Rete e servirtele su un piatto d’ argento.” Ma a questo punto, perchè non scriviamo direttamente tutti i nostri dati in rete? Facciamo così, mettiamo tutti assieme i nostri numeri di carta di credito…ma è assurdo! Che razza di sito é? Sono un sostenitore della libertà della rete, ma cose del genere non sono ammissibili…questo è un modo sbagliato di usare la rete che dovrebbe far riflettere. I pericoli in siti del genere ci sono…pensate semplicemente agli stalker, adesso non dovranno nemmeno sforzarsi più di tanto.

Facebook Messaggi arriva in Italia!

Attivo anche in Italia il servizio offerto da Facebook chiamato Facebook Messaggi. Attraverso la propria e-mail @facebook si possono infatti inviare e ricevere messaggi da email, chat e sms da qualsiasi PC ed ovunque ci si trovi grazie a smartphone e tablet che hanno la possibilità di accedere alla rete. Un cambiamento annunciato da tempo e finalmente è arrivato. Il funzionamento è molto semplice: una volta attivata la funzione Messaggi l’utente sarà abilitato all’invio di e-mail e instant messaging godendo però di tutte i servizi aggiuntivi offerti dal social network. Maggiori info sul funzionamento qui: Registra un indirizzo email facebook.com